potenza-stufe-a-pellet

Potenza stufa a pellet, quanti kW mi servono?

Come calcolare la potenza termica necessaria

Hai deciso di acquistare una stufa a pellet? Ottima scelta. Il pellet è un combustibile 100% naturale, che ti permette di riscaldare la tua abitazione in maniera ecologica e con un costo decisamente inferiore rispetto alle fonti fossili. Per scegliere il modello che fa per te, devi prima di tutto conoscere il fabbisogno termico della tua casa e calcolare la potenza stufa a pellet in base ai volumi da riscaldare. Scopri qual è la formula per un riscaldamento efficiente.

Quante stanze vuoi riscaldare con la stufa a pellet?

Vuoi sfruttare il calore per avere anche acqua sanitaria?

Se hai intenzione di cambiare il sistema di riscaldamento domestico e acquistare una stufa a pellet devi prima rispondere a queste domande. 

Con una stufa a pellet puoi riscaldare un solo locale così come più stanze. I modelli canalizzati, infatti, permettono di convogliare l’aria calda in ambienti diversi, anche su piani diversi, riscaldando tutta la casa. 

Con un’idrostufa o termostufa puoi generare acqua calda da convogliare ai radiatori o all’impianto a pavimento, per alimentare il sistema di riscaldamento con l’energia termica prodotta dalla combustione del pellet. Inoltre puoi usare la stufa anche per riscaldare l’acqua della doccia e del bagno. 

Una volta individuata la destinazione d’uso, per acquistare il modello di stufa a pellet più adatto a te devi calcolare di quanto calore hai bisogno. Solo in questo modo puoi sapere qual è la potenza stufa a pellet che meglio soddisfa le tue necessità.

 

Volume da scaldare, fabbisogno calorico e potenza

Il fabbisogno calorico dipende, prima di tutto, dal volume dell’ambiente da riscaldare. Più grande è l’ambiente, più potente dovrà essere la stufa. 

Per calcolare il volume di una stanza ti basta moltiplicare le dimensioni dell’ambiente, cioè: 

larghezza x lunghezza x altezza dei soffitti 

La scelta della potenza stufa a pellet, però, dipende anche da altri fattori, quali: 

  • Il grado di isolamento termico dell’edificio (basso, medio, alto): se la casa è ben isolata non hai bisogno di grandi potenze
  • La zona climatica in cui vivi: in particolare quanto freddo fa d’inverno e, di conseguenza, quanto è necessario riscaldare gli ambienti
  • L’eventuale presenza di laghi o corsi d’acqua nelle vicinanze della tua abitazione, che possono determinare particolari condizioni di umidità

 

Per evitare problemi di sottodimensionamento o sovradimensionamento durante il calcolo del fabbisogno termico, chiedi aiuto a un professionista cliccando qui.  In questo modo non rischi di dover tenere accesa la stufa continuamente per poterti godere il giusto grado di comfort o, peggio, di aver sprecato i tuoi soldi in un impianto troppo grande che non sfrutti completamente. 

Per avere comunque un'idea indicativa della potenza termica necessaria, puoi moltiplicare il volume degli ambienti da riscaldare per il coefficiente termico, che esprime le calorie medie necessarie per riscaldare 1 metro cubo a 20-22°C.

Questo indice dipende dal grado di coibentazione della casa e oscilla tra 30 (elevato isolamento) e 40 (scarso isolamento) kcal/mc. 

Facciamo un esempio. 

Ipotizziamo tu voglia installare una stufa a pellet per riscaldare il tuo appartamento da 80 mq, con soffitto alto 3 metri. 

Se la tua casa è di recente costruzione, ha il cappotto termico e gli infissi isolanti, puoi scegliere un coefficiente termico che si avvicina a 30. 

80 x 3 x 30 = 7.200 kCal 

Eseguito il calcolo dovrai convertire il numero delle calorie in kW, e per farlo ti basta dividere il valore ottenuto per 862. 

7.200 / 862 = 8,3 kW

La potenza stufa a pellet necessaria per riscaldare il tuo appartamento dovrà quindi essere leggermente superiore a 8,3 kW (circa un 15-20% in più). 

8,3 kW + 15-20% = 10 kW

 

Se abiti in una casa degli anni ’90 o precedente, con tetto poco isolato e infissi a vetro singolo, tieni conto di un coefficiente termico più alto, che tende a 40.

 

potenza stufa a pellet E RENDIMENTO

La potenza termica utile di una stufa a pellet indica la quantità di calore reso dalla stufa all’ambiente (in kW).

Se invece vuoi valutare l’efficienza di una stufa, devi considerare un altro valore molto importante: il rendimento. Questo valore, espresso in percentuale, indica quanto calore generato dalla combustione riesce effettivamente ad essere ceduto all’ambiente. 

Le migliori stufe a pellet hanno un rendimento almeno del 90%, ciò significa che su 100 kg di pellet, sono 90 quelli che vengono effettivamente trasformati in calore. Valori di rendimento così alti sono irraggiungibili, per esempio, da un caminetto aperto. 

Puntare su modelli di stufe a pellet con un rendimento elevato è sempre conveniente, perché ti permette di risparmiare sui consumi e di avere accesso alle detrazioni fiscali.

 

Vuoi scegliere la stufa davvero perfetta per la tua casa? Scopri nella guida quali sono le altre caratteristiche da non sottovalutare. 

Clicca qui sotto per scaricarla subito gratis.

 Guida alla scelta della tua stufa a pellet

Giuliano Bocus
scritto da

Giuliano Bocus

Sono tecnico e formatore per MCZ Group dal 2000. Conosco molto bene l’utilizzo quotidiano che viene fatto dei prodotti a pellet e a legna, le problematiche più comuni che si possono incontrare e tutte le possibili soluzioni. Mettendo a frutto la mia esperienza sul campo, partecipo allo sviluppo dei nuovi prodotti e punto a facilitare la vita all’utente finale.

I miei consigli vi saranno utili per

  • scegliere il prodotto che fa per voi
  • ottenere il meglio dalla vostra stufa, camino o caldaia
  • sapere quale combustibile è meglio acquistare
  • capire come va fatta un’installazione a regola d’arte
  • sapere come si eseguono le operazioni pulizia e manutenzione

CATEGORIE: Stufe a pellet

RISCALDAMENTO
DI CASA

Scopri le cose che nessuno
ti ha mai detto!

iPad-Guida-Riscaldamento.png
pdf.png
SCARICA LA GUIDA

YOUR FIRE NEWSLETTER

Riceverai i contenuti più utili
direttamente via email. Una volta al
mese (o anche meno)

Subscribe to Email Updates

YOUR FIRE SOCIAL

Tendenze, novità, consigli,
storie e ambienti dedicati al fuoco via Facebook,
Pinterest o Instagram. Basta un clic!

DUBBI? SCRIVICI!